Sesto Fiorentino, cento giorni di mandato: Lorenzo Falchi si racconta

0
210

lorenzo falchiSono passati cento giorni dall’elezione di Lorenzo Falchi a sindaco di Sesto Fiorentino. Una vittoria sorprendente, quella dell’esponente di Sinistra Italiana e Per Sesto, e storica perché, per la prima volta nella sua storia, il Partito Democratico è stato relegato all’opposizione. Il nostro sito partner, Tuttosesto.net, ha intervistato in esclusiva il primo cittadino sestese.

Si aspettava il clamoroso successo di giugno?
“Il risultato di giugno è andato ben oltre ogni aspettativa. Ci abbiamo creduto fin dall’inizio, ma è stato negli ultimi giorni prima del voto del primo turno che l’entusiasmo, la passione, l’attenzione intorno al nostro progetto mi hanno fatto capire che stava per succedere qualcosa di importante“.

Sono passati 100 giorni dall’inizio del mandato. Qual è il bilancio che si sente di poter presentare ai cittadini di Sesto?
“Sono stati cento giorni entusiasmanti e faticosi. Ho la fortuna di avere intorno a me assessori che hanno messo al servizio di Sesto il loro impegno e le loro competenze. Il Comune ha ovviamente sofferto di questi due anni difficili e ci siamo messi subito al lavoro per cercare di rendere la macchina comunale ancora più efficace e in grado di rispondere alle richieste dei cittadini. Nei confronti della città, abbiamo scelto di ripartire dall’ascolto, dei singoli cittadini come delle associazioni e delle realtà collettive, per capire i bisogni e le richieste. Penso che aver aperto le porte del Comune dopo la gestione commissariale e la chiusura della precedente amministrazione sia il modo migliore per rimettere al centro la politica“.

– Leggi l’intervista completa sul sito partner, TUTTOSESTO.NET


Lascia una risposta