Firenze, in Santa Croce la rievocazione della storica partita dell’assedio

La storia di questa tradizione affonda le radici nei secoli

0
1789
partita-assedio-calcio-storico
Foto di Giuseppe Sabella

17 febbraio 1530, Firenze si fa beffa dell’assedio e gioca al Calcio Storico. Che dire dello spirito fiorentino: orgoglioso, beffardo, dissacrante e condito dalla giusta strafottenza; tutte doti messe in mostra quel giorno in Santa Croce, con grande scorno degli assedianti spagnoli. Firenze era da tre anni una repubblica e papa Clemente VII (al secolo Giulio de’ Medici) aveva stretto accordo con l’imperatore Carlo V per un attacco che costringesse i fiorentini a riabbracciare la causa dei Medici. La città reagì con grande fermezza, resistendo per quasi due anni all’assedio e decidendo, in scherno ai nemici, di mantenere viva la tradizione della partita di Calcio Storico, che allora si giocava per il Carnevale.

IL CALCIO STORICO FIORENTINO – Non soltanto una presa in giro quindi, ma una dimostrazione di forza e un inno alla vita, fatte attraverso un gioco, in un momento in cui di giocare ci sarebbe stata poca voglia. Il messaggio fu chiaro, il nostro spirito è più forte dei vostri cannoni e le truppe imperiali non poterono far altro che osservare, dalle colline adiacenti, la tenzone tra i bianchi e i verdi, gonfi di rabbia e con la coda tra le gambe. A quel tempo il “calcio in costume” era un passatempo praticato anche da molti nobili fiorentini, che amavano la sua atmosfera battagliera, da rivisitazione del torneo cavalleresco; in anni recenti, con la diffusione dei 4 colori di quartiere e lo spostamento dell’evento alla festa patronale del 24 giugno, ha perso la sua connotazione di nobile contesa per assumere un carattere sempre più popolare.

LA RIEVOCAZIONE STORICA – Oggi questo gioco, che è considerato il più antico sport di squadra con la palla di tutta Europa, è ancora seguitissimo, dai tanti turisti e soprattutto da tutti i fiorentini che, ogni anno, si dividono in fazioni inneggianti i propri colori, ma sempre con Firenze nel cuore. Oggi, venerdì 17 febbraio alle ore 15 in Piazza Santa Croce, si terrà la rievocazione della storica partita. L’ingresso è libero. A riportarlo è il profilo Facebook “Città di Firenze”, la foto è di Giuseppe Sabella.

 

CASTELLOCHANNEL.IT

Lascia una risposta