Richard Ginori, Falchi: “Tempo sta scadendo, troviamo una soluzione”

Otto ore di sciopero e occupazione della Richard-Ginori

0
435

Otto ore di sciopero e occupazione della Richard-Ginori. Nuova protesta dei lavoratori della storica manifattura di Sesto Fiorentino nella mattinata di martedì 7 novembre.”Il motivo – si legge in una nota dei sindacati confederali – è chiedere con forza che si realizzi il piano di rilancio promesso dall’azienda a cominciare dall’acquisizione dei terreni“.

Il presidente Rossi ha parlato col ministro Calenda chiedendo l’impegno forte del ministero per dare certezza ad un’azienda che rappresenta la storia della manifattura del nostro Paese – ha detto Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente Rossi per i problemi del lavoro -. Il ministero sta lavorando, noi riteniamo che si debbano fare tutti gli sforzi affinché entro la fine dell’anno la vicenda si chiuda positivamente e quindi vi possa essere l’acquisto da parte di Ginori del terreno sul quale svolge la propria attività perché è la base per poter mettere in campo nuovi investimenti che diano tranquillità e futuro ai lavoratori e alle imprese. Se offerta e domanda sono ancora distanti? No, ora il problema è la chiusura complessiva del quadro“.

– LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SUL SITO PARTNER, TUTTOSESTO.NET


Lascia una risposta