Via Pistoiese, si lavora per la messa in sicurezza della strada

Il progetto si inserisce nell’ambito del Progetto David

1
2089

Vanno avanti, secondo quanto riporta la newsletter del quartiere 5 del Comune di Firenze (leggi qui), i lavori di messa in sicurezza di via Pistoiese. Il progetto riguarda il tratto dalla rotatoria, subito dopo il confine comunale, fino a via del Pesciolino. I lavori per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali continueranno fino al termine della strada, all’incrocio con via Baracca. Il progetto si inserisce nell’ambito del Progetto David e prevede numerosi interventi che mirano al miglioramento della sicurezza degli utenti della strada con elementi di progettazione innovativa che puntano alla diminuzione della velocità e a una migliore percezione del contesto abitato frequentato da pedoni, ciclisti e percorso anche da molti scooteristi e motociclisti.

Tra le opere previste il rialzamento degli attraversamenti pedonali che saranno maggiormente illuminati e più visibili, grazie all’utilizzo di bitume rosso. Un’altra operazione determinante consiste nel restringimento delle corsie nei due sensi di marcia con l’inserimento di una terza corsia al centro della carreggiata a disposizione, alternativamente, dei veicoli in ingresso o uscita città. Prevista inoltre l’eliminazione delle svolte a sinistra sia per i mezzi che da via Pistoiese sono diretti verso le strade laterali sia per quelli che dalle strade laterali o dagli incroci si vogliono immettere sulla via principale, ad eccezione delle intersezioni semaforizzate.

Sarà anche collocato un cordolo continuo per attenuare il rischio di scontri frontali o laterali e regolamentato il parcheggio. Nell’ambito di questi lavori si rende necessaria la sostituzione di alcune alberature, in particolare per aumentare la visibilità degli attraversamenti pedonali e l’agibilità degli incroci. Per attuare gli interventi saranno istituiti progressivamente divieti di sosta e restringimenti di carreggiata nei tratti, di volta in volta, interessati dagli interventi.

 

CASTELLOCHANNEL.IT

1 COMMENT

Lascia una risposta